Please assign a menu to the primary menu location under menu

Eventi

Verso il surrealismo culinario di Casa de Rinaldi

casa de rinaldi

I veri intenditori non bevono vino ma degustano segreti” : citazione di Dalì impressa sulla vetrata della Teca dei vini ed è così che vogliamo raccontare Casa de Rinaldi, noto storicamente come Taverna di Bacco.
Lunedì 20 novembre ha presentato alla stampa la nuova sfida di questa stabile realtà culinaria della città di Napoli e noi di Foodding c’eravamo anche stavolta , carichi per degustare i segreti, svelati solo per metà, della cucina della famiglia De Rinaldi!
Già all’ingresso abbiamo avuto una piacevole sorpresa: il locale è stato completamente rinnovato e dobbiamo dire con dei risultati eccellenti! I primi complimenti vanno quindi all’ambiente del locale elegante e dai colori vivaci che si suddivide in due piani con un’ ampia cucina a vista in cui campeggia il forno e con un angolo dedicato esclusivamente alla Distilleria Marzadro. La famiglia Rinaldi è infatti pronta ad accogliere gli affezionati e i nuovi clienti e lo fa con una proposta completa che arricchisce i piatti della tradizione di papà Salvatore con le novità introdotte dalla creatività del figlio Cristiano.

Il nome Casa de Rinaldi richiama non solo la struttura familiare dell’impresa ma l’atmosfera che questi professionali e simpatici cuochi si impegnano ogni giorno a ricreare nel proprio locale.
Dice Sasà De Rinaldi : ”Vogliamo coccolarvi come facciamo con i nostri clienti abitualmente. Quì passiamo tanto del nostro tempo, a volte anche intere nottate lavorando per accontentare i nostri clienti, è dunque per noi davvero casa, Casa de Rinaldi. “ . Aggiungiamo che protagonista dell’atmosfera che si respira a Casa de Rinaldi è il valore, tipicamente napoletano, della convivialità. A tal proposito interviene il Presidente dell’ Associazione Verace Pizza Napoletana, Antonio Pace, accompagnato dal vice presidente (non dimentichiamo che Sasà fa parte dell’associazione Verace Pizza Napoletana), il quale ci rende partecipi di cosa hanno imparato portando il marchio in giro per il mondo “Se l’associazione cresce è grazie ai nostri associati che ci credono, come Sasà e ora Cristiano, entrambi istruttori de La Verace Pizza. La pizza napoletana non è solo un prodotto, è una filosofia di vita, un momento sociale. Se non c’è immersione in questo momento non si riesce a rendere tutta la qualità della pizza! Noi crediamo che per fare la buona pizza servono due cose essenziali: Passione e convivialità…Cristiano e Salvatore in questo sono maestri!”

Casa de Rinaldi è l’unione di 3 settori che si sono curati nel tempo: La pizzeria, il brand Sasà PIZZA MIA che Salvatore de Rinaldi ha portato avanti nel corso di oramai oltre trent’anni; la Taverna di Bacco, il ristorante classico che a pranzo e a cena serve cucina italiana (ricordiamo che Salvatore de Rinaldi insieme alla moglie non è stato premiato solo quì a Napoli ma ha avuto esperienze in giro per l’Italia come ad esempio in Valle d’Aosta ed è questo che lo ha formato in quella che è stata la sua crescita cultural enogastronomica sperimentando risultati che ha trasmesso anche al figlio) ed infine l’hamburgeria : Cristiano De Rinaldi, la nuova generazione, che ha portato la nuova realtà del panino e delle birre artigianali prodotte con Mario Cipriano di Karma con una ricetta esclusiva creata da Cristiano.
Insomma un panino non banale fatto con un impasto speciale in cui ci son degli elementi segreti.

Ecco il Menù che abbiamo degustato in occasione della presentazione alla stampa:

• Focaccia (tipo Mastunicola) di impasto speciale (farina di tipo 2 o blend 1 e 2) con Lardo di Pata Negra, sublime!

• Sformatino verdure e fonduta di Caciocavallo Irpino da Pezzata Rossa, un abbinamento squisito.

• Tapas di baccalà, magia all’altezza dei maestri portoghesi in materia di Baccalà !

In Abbinamento: Quid Brut di Janare

• Spicchio di pizza Verace Napoletana con mozzarella di Bufala D.O.P. e pomodorini del Piennolo D.O.P. con impasto tradizionale, prevale il gusto dolce del pomodorino.

In Abbinamento: birra chiara TipoPils del Birrificio Italiano.

• Spicchio di pizza la Fordze con impasto ai 9 cereali voto superlativo come i cereali che la compongono!

In Abbinamento: Birra IPA Zone.

• Mini panino di Cristiano: Hamburger di bufalo, marmellata di Aglianico e Provolone del Monaco, una vera chicca!

In Abbinamento: Super del Birrificio Baladin.

• Dessert Saki Bon: mini panini fritti farciti con cioccolato nero o bianco.

In Abbinamento: Luppolo Amaro di Karma.

Non possiamo fare a meno di condividere con i nostri lettori le gioie che al palato ci hanno regalato le pizze sperimentate in questa speciale serata: come dimenticare il saporito Lardo stagionato di Pata Negra a contatto col fantastico impasto della focaccia realizzata con la speciale farina dei Molini Bongiovanni macinata a pietra, per non parlare della regina della serata, la pizza FORDZE, creata in Valle D’Aosta…un trionfo di sapori di alta qualità coronati dallo speciale tocco dell’olio tartufato!
In quest’occasione però al centro della scena c’è la novità assoluta, IL PANINO DI CRISTIANO, dal nome del più giovane di Casa, che lo ha creato in seguito ad una già pluriennale esperienza in cucina, una vera delizia al palato… parola di FOODDING!
Quindi amici lettori è severamente vietato entrare in Casa de Rinaldi e non assaggiare il suo panino di cui siamo fermamente convinti che si sentirà molto parlare nei prossimi mesi!
Infine quello che ha colpito a noi di Foodding è stato il sapiente mix di cucina di tradizione con nuovi elementi. E’ questa la capacità che dovrebbe avere qualsiasi professionista creativo nel proprio settore, ovvero di creare nuovi accostamenti tra l’antico e il nuovo: non si può non citarne la TAPAS DI BACCALA’ che ci porta in un viaggio che va dall’Italia alla Spagna al Portogallo per poi tornare in un secondo a Napoli.

Siamo certi che con queste prospettive i nostri amici porteranno le loro creazioni sempre più lontano e contribuiranno ad arricchire di note sempre più originali la nostra, unica, cucina italiana.

Casa De Rinaldi:
Via Sementini, 28/32 – Napoli – 80131
Aperto tutti i giorni, dalle ore 12:00 alle 23:30 tranne la domenica.

Tags : birre artigianalicucina italianapaninopizza

Gallery: Verso il surrealismo culinario di Casa de Rinaldi

Loading Facebook Comments ...

Leave a Response