Ristoranti

Cieddì ristorante a Portici: materie prime del territorio Vesuviano

Ristorante Cieddì Portici

Il ristorante Cieddì nasce nel lontano 2010 nella città di Portici, in provincia di Napoli, in una location straordinaria formata dalla dependance di una Villa Borbonica, Villa Pagliano, ed il suo storico giardino-agrumeto di quasi tremila metri quadrati.
Giardino dove mangiare all’aperto, un bell’orto, un’ampia cantina e pizzeria (particolari sono i nomi delle pizze: battezzate con frasi di alcuni film di totò) ed un parcheggio interno.

La conduzione del ristorante è nelle mani di Gino Oliviero, direttore dal 2011, mentre in cucina troviamo lo chef, originario di Torre del Greco, Michele Sammarco.

Tre i percorsi degustazione e una carta di vini molti fornita.
La mia scelta si è orientata sui piatti nuovi subentrati da pochissimo in carta.
Ho iniziato con uno Spumante Extra Dry Nudo eroico di Fontanavecchia in abbinamento con l’entreè di Ostrica su granita a limone e prosecco, tartare gambero e mayonese all’avogado, la qualità è superlativa.

Grande attenzione viene riservata alla selezione delle materie prime, sempre fresche.

A seguire un fiano di Avellino Docg 2016 prodotto ed imbottigliato da Tenuta Sarno 1860 di Candida di Maura Sarno perfetto per una capasanta scottata con chips di patata viola e germoglio e un calamaro scottato con spinacina, burro e polvere di caffe. Di una bontà quasi senza eguali con sapori molto marcati.

Ed ecco apparire le linguine con colatura di alici e tarallo sbriciolato e i fagottini ripieni di baccalà, vongole, pomodorini e pinoli. Super buoni anch’essi, cottura al dente tipica della pasta pregiata artigianale del pastificio marulo.

Ho provato alla fine baccalà scottato su acqua di vongole con verdure scottate. Il pesce di alta qualità e cotto magistralmente.

Dulcis in fundo un dessert: Sorbetto al passion fruit e sambuca, cannoli scomposti e piccola pasticceria e per accompagnare queste dolcezze c’era un distillato di Albicocche del Vesuvio, di Capovilla

Lo consiglio vivamente per la cucina, per il servizio, per l’eleganza, la cortesia e la professionalità di tutto lo staff.

Una cucina partenopea raffinata ma semplice, realizzata con materie prime del territorio Vesuviano raccolte tra Il Vesuvio e il Granatello e dal 2012 anche dal proprio Vesuvi’Orto, circa mille metri di orto biologico.

Indirizzo: Via Salvatore Pagliano, 5 80055 Portici Napoli
Tel:081 775 2502
Orari: E’ sempre aperto tranne la domenica sera

Tags : gino olivieropasta maruloristorante portici

Gallery: Cieddì ristorante a Portici: materie prime del territorio Vesuviano

Loading Facebook Comments ...

Leave a Response