I Consigli

Firenze in due giorni o in un solo weekend: ecco l’itinerario che fa per voi!

Due Giorni a Firenze

La voglia di partire alla scoperta di Firenze e delle sue bellezze era tanta!
Non perdo tempo e quindi mi concentro sulla preparazione della valigia, prendere il primo treno per Firenze e girarla e perdermi nella facciata del Duomo, fatta di marmi color rosa, bianco e verde.
Firenze è una città incantevole, ricca di storia e bellezze che vi faranno innamorare.
Amo viaggiare perché è un modo per entrare in contatto con la cultura e lo stile di vita delle persone che vivono in luoghi diversi dal nostro.
Beh si può essere perfetta per una scappata di un solo giorno che per un viaggio di una settimana.
Io ho preferito dedicarci due giorni pieni ed intensi e vi assicuro che, dotati di buona volontà, riuscirete a vedere tutto.
Vi lascio l’itinerario da seguire: vi accompagno tra cultura e le tradizioni culinarie.

Primo giorno:

Partenza ore 7.20 da Napoli – arrivo Firenze 10.15, poso velocemente le valigie e sono prontissima per visitare Firenze, in lungo e in largo.
La prima tappa è inevitabilmente il Duomo di Firenze, o Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la famosa cupola del Brunelleschi, il Battistero con la Porta del Paradiso del Ghiberti ed il Campanile di Giotto, dal quale potrete godere di una vista suggestiva su tutta la città. Se la vostra curiosità prende il sopravvento e avete abbastanza tempo, vale la pena vedere l’interno della Cattedrale e della Cupola.

Finito di vedere il tutto, dirigetevi verso il Mercato Centrale di San Lorenzo nella famosa pagoda. Non so voi ma a causa della sveglia presto alle 12,00 il mio stomaco già brontolava e cosa c’è di meglio di una leccornia tipica fiorentina? Il lampredotto (ricavato dall’abomaso) da Nerbone! Ebbene si c’è fila già da mezzogiorno, una fila scorrevole, ma che ne vale la pena per mangiare il panino con lampredotto, un’ istituzione a Firenze.
Vi consiglio un giro per tutto il Mercato alla scoperta di tanti piatti fiorentini e non solo.
Ora con la pancia piena potete proseguire verso via dei Calzaiuoli per raggiungere Piazza della Signoria, per secoli al centro della vita politica di Firenze. Qui troverete l’imponente Palazzo Vecchio, sede attuale del comune cittadino e l’affascinante Loggia dei Lanzi, dove sono collocate alcune statue famose, come il Perseo di Benvenuto Cellini.
In Piazza della Signoria si trova la Fontana del Nettuno dell’Ammannati ed il monumento equestre di Cosimo I del Giambologna.

A pochi passi da Palazzo Vecchio troverete la Galleria degli Uffizi, con soffitti affrescati e un di sale piene di opere del Rinascimento da artisti come il Botticelli, Michelangelo, Leonardo da Vinci e Raffaello.

CONSIGLIO: Non appena prenotate il vostro treno e l’hotel, contestualmente è doveroso prenotare il biglietto salta fila per gli Uffizi (4€ da aggiungere al costo del biglietto di ingresso ma credetemi, ne vale assolutamente la pena!)

Dopo esservi soffermati sulle maggiori opere di vostro interesse (considerate che almeno due ore e mezze andranno via) la scelta migliore è riposarvi per affrontare al meglio la serata.

Una tappa importante da fare per rifocillarvi è la Trattoria dall’Oste, ha sede in diversi punti di Firenze (io personalmente ho scelto quella vicino alla Stazione per poi ammirare dopo cena Piazza Santa Maria Novella).
La tradizione Toscana si respira in ogni angolo del locale, basti pensare all’ingresso cassette di vino, bottiglie di vino e vetrate che ricreano un’atmosfera calda.
Bella la sala, molto elegante e con una buona distanza tra un tavolo ed un altro per creare l’ intimità tra i commensali.
Antonio Belperio, patron della Trattoria dell’oste, spiega come sia importante mostrare sempre al cliente la qualità e la provenienza della materia prima. E noi di Foodding riteniamo che ha centrato alla grande il suo obiettivo!
Dopo aver sfogliato il menù, qui troverete le carni più pregiate al mondo in vari tagli come la Chianina, Marchigiana, Fassona, Podolica, Maremmana, Frisona, Kobe, Wagyu ed ancora tante altre.
Non da meno è la cantina dei vini, con un’ampia selezione di etichette nazionali.
Io decido di optare per un menu di 70 euro per due, un prezzo decisamente esiguo considerando la qualità e la quantità che verrà servita in tavola.
Basti pensare che è comprensivo di 1 tagliere di affettati misti di salumi e crostini per due, 1kg di bistecca alla fiorentina accompagnata da patate al forno oppure da insalata mista e 2 dolci fatti in casa.

Insomma Trattoria dall’Oste è oramai uno dei ristoranti di bistecca alla fiorentina più amati dai turisti internazionali e dai turisti italiani. Specializzato nella carne, vi toglierà tutte le vostre soddisfazioni con le sue prelibatezze di qualità!
Oramai stanca e distrutta dopo una giornata intensa mi catapulto nel letto per un dolce riposino.

Secondo giorno:
Sveglia è ora di alzarsi! Treno ore 19.20 direzione Napoli mi attende ma prima ho ancora tanto altro da visitare!
L’idea è di iniziare a girare con un’unica direzione: Ponte Vecchio!
Il Ponte Vecchio è a metà strada tra la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio, uniti dal Corridoio Vasariano che passa proprio sopra le vostre teste quando vi affaccerete sul Ponte.
Una volta arrivati vi lascerà completamente senza parole! Foto, foto e soltanto foto scatterete!
Percorrete il Ponte Vecchio e godetevi tutte le sue botteghe orafe, e oltrepassate e giungete a Palazzo Pitti e alla Chiesa del Santo Spirito. Se volete sorseggiare un caffè o un aperitivo con vista sul pone vecchio vi consiglio il Golden View Bar.
Io ho preferito, per una questione di tempo e di fila di ammirarle solo all’esterno.
Tuttavia non può mancare la classica foto e video annesso alla cosiddetta “Fontana del porcellino”, situata nella loggia del Mercato Nuovo, a pochi passi dalla piazza della Signoria. In realtà l’animale è un cinghiale e dona una buona dose di fortuna, o almeno così si narra. La leggenda dice per avere fortuna è necessario posare una moneta nella bocca del porcellino, lasciandola scivolare fino a cedere nelle grate sottostanti.

Torniamo indietro per ammirare in Piazza San Lorenzo la Chiesa di San Lorenzo e le maestose Cappelle Medicee, dove sono sono stati sepolti i membri della famiglia Medici e dove troverete una bella statua di marmo di Michelangelo, collocata nella Nuova Sacrestia.

Per il pranzo, io da buona napoletana, vi consiglio una sosta da L’antica Pizzeria da Michele, sita in Piazza del Mercato, vi porterà con il pensiero e con il sapore direttamente a Napoli.
L’obiettivo di Alessandro Condurro, pronipote di Michele Condurro, creatore e Amministratore di Michele in the world, è quello di esportare il marchio della sua pizzeria al di fuori di Napoli e nel mondo. E qui a Firenze ci è riuscito perfettamente grazie alla gentilezza e l’accoglienza di Massimiliano Macca, coadiuvato da Fabrizio e da tutto il suo team!
Dal forno escono centinaia e centinaia di Margherite e Marinare con un cornice disteso di circa 35 centimetri, più del diametro del piatto, che fa impazzire gli avventori provenienti in tutta Italia ed estero. Di sicuro vi rimarrà impressa la leggerezza dell’impasto.
Qui a differenza di Napoli troverete qualche scelta maggiore oltre alla Margherita e Marinara, come il ripieno fritto o al forno e la cosacca.
Io ho provato la margherita doppia mozzarella ed è stata sublime! Sapori praticamente identici a quella originale, ossia quella di Napoli.
Difficile alzarsi senza passare dai dolci: i strepitosi nodini ricoperti di pistacchio e nutella.

I prezzi del locale sono piuttosto contenuti considerando che siamo in pieno centro e per la qualità degli ingredienti usati. Vi ricordo solo che non è possibile effettuare prenotazioni ma non appena si arriva al locale Massimiliano o Fabrizio vi forniranno subito un “numerino”….non preoccupatevi l’attesa è molto breve!

Se prima di lasciare Firenze volete godere di un’incredibile vista panoramica della città al tramonto, recatevi al Piazzale Michelangelo, da qui potrete vedere da lontano i luoghi che avete visitato fino a quel momento!

Ricordate che in 48 ore potete visitare questi luoghi da fuori ma per chi ha disposizione più di due giorni potrà sempre approfondire la visita ai luoghi indicati.

C’è davvero tanto da vedere a Firenze una parte del mio cuore è rimasto lì!

Sarete distrutti per i chilometri macinati, ma una cosa è certa sarete SUPER soddisfatti!

Trattoria Dall’Oste:
Via de’ cerchi 40r firenze tel.055 213142;
Via alamanni 3/5r firenze tel. 055 212048;
Via alamanni 29r firenze tel. 055 212992;
Via orti oricellari 29 tel. 055 212992;
Via borgo san lorenzo 31 tel. 055 2026862
Aperti tutti i giorni dalle 11.00 alle 22.30

L’Antica Pizzeria da Michele:
Piazza del Mercato Centrale, 22R, 50123 Firenze FI Telefono: 055 269 6173

Tags : bistecca alla fiorentinapizzeria napoletana a firenze

Gallery: Firenze in due giorni o in un solo weekend: ecco l’itinerario che fa per voi!

Loading Facebook Comments ...

Leave a Response