Pizzerie

Intervista a Raffaele Condurro. La pizza a rot’ e’ carr’ e la sua filosofia

Pizzeria Michele condurro

Tutto ha avuto inizio con il nonno Michele Condurro che creò il locale leggendario nel lontano 37, a Forcella lì dove era nato. Il passaggio generazionale è stato affidato ad uno dei nipoti Raffaele Condurro che insieme al papà e al fratello hanno dato vita alle due pizzerie Antica Pizzeria Condurro una a via Giotto 18 e l’altra a Via Annibale nel cuore del Vomero.
Ma scopriamo la passione e l’amore di Raffaele per la sua pizza napoletana larga, soffice e morbida.

1) Raccontaci di te e di come è nata la tua passione per la pizza:
Nella mia vita c’è sempre stata la pizza. Questa passione è stata tramandata da generazioni insieme alla dedizione e allo studio ricercato delle materie prime.
Basti pensare che siamo tutti o “quasi” pizzaioli. Le vecchie tradizioni sono state mantenute negli anni ed infatti il nostro impasto è di ben 24 ore.

2) Hai mai provato ad osare diventando pizzaiolo?
A dir il vero non mi sono mai avventurato anche se conosco molto bene i metodi.
Insomma di teoria ne so davvero abbastanza mentre di pratica un pò meno.
Amo guardare e soprattutto seguire il mio staff. Alla base di tutto c’è il confronto, l’assaggiare e tanta qualità delle materie utilizzate.

3) Qual è il segreto della tua pizza?
Gli ingredienti per fare una buona pizza sono pochi: basta la farina, l’acqua, il lievito, il sale, il fiordilatte di Agerola, il pomodoro, l’olio di semi, basilico e…il segreto dell’Arte.

4) Come hai affrontato il periodo di lockdown avendo aperto da soli due mesi?
E’ stato difficile specialmente all’inizio, ci siamo rimboccati le maniche ed ora eccoci qua più forti di prima! Mai mollare!!

5) Hai progetti per il futuro?
Brandizzare al massimo il marchio di famiglia e crearne un franchising!
Dietro di me c’è tanta storia e l’obiettivo è farla conoscere.

6) Ci vuoi parlare di questa Nuova Pizza IBERICA lanciata per la festa degli innamorati e che resta in carta fino alla fine del mese?
Certo! È una pizza studiata con i nostri pizzaioli e il nostro chef, corsista del Gambero rosso. I suoi ingredienti sono: datterino giallo scottato, Fiordilatte di Agerola, Lardo di colonnata iberico, Mandorle tostate e infine Pecorino romano.
Sta avendo un ottimo successo e non escludo che possa rimanere a menù.

7) Le tre pizze da non perdere nella tua pizzeria
Il nostro cavalllo di battaglia è la classica Margherita con DOPPIA MOZZARELLA, e sottolinea Raffaele che per valutare la qualità della pizzeria è cosa buona e giusta assaggiare in primis la margherita, il prodotto di eccellenza.
A seguire c’è la Donna Jole con datterino giallo, fior di latte, pomodori secchi, olio evo e provolone del monaco ed infine l’iberica, l’ultima novità creata.

8) Il tuo motto?
Non mi sono mai sentito un capo ma un leader per i ragazzi che collaborano con me e, quindi UNO PER TUTTI TUTTI PER UNO!

Leave a Response